Samstag, 15.12.2018 23:42 Uhr

Manovra economica, intesa raggiunta.

Verantwortlicher Autor: Antonio Tisi Roma, 03.10.2018, 10:37 Uhr
Nachricht/Bericht: +++ Politik +++ Bericht 4309x gelesen
Roma
Roma  Bild: Antonio Tisi

Roma [ENA] Nella serata del 27 settembre, dopo una lunga riunione a Palazzo Chigi, il Governo italiano ha trovato l'accordo per la manovra economica. I leader dei Cinquestelle e della Lega la definiscono la manovra del cambiamento. Gli entusiasmi, è il caso di dire, sono alle "stelle". Tra i punti importanti,

oltre allo sforamento del deficit, portato al 2,4%, c'è il superamento della legge Fornero e il Reddito di Cittadinanza. Matteo Salvini e Luigi Di Maio a loro dire, non temono le reazioni dei mercati. Il premier Giuseppe Conte, di ritorno dagli Stati Uniti, li aveva incontrati nel pomeriggio per limare le ultime cose. Poi si erano affrontati i temi del deficit con il ministro degli Affari Europei, Paolo Savona e quindi con il ministro dell'Economia, Giovanni Tria. In tarda serata quindi, il premier ha informato il capo dello Stato, Sergio Mattarella. L'approvazione della manovra verrà quindi approvata successivamente. Altri punti importanti sono: l'aliquota al 15% di tassazione per un milione di lavoratori, oltre 400.000 persone che possano

andare in pensione, liberando così, altrettanti "potenziali" posti di lavoro, bypassando la legge Fornero. Chiusura delle cartelle esattoriali, investimenti per scuole, strade e comuni, iva bloccata e finanziamenti per i truffati dalle banche, chiudono il range dei provvedimenti più importanti. Definita la "manovra del popolo", c'è il rischio altissimo della bocciatura di questa legge di bilancio italiana. Quale sarà l'opinione della Commissione europea?

Für den Artikel ist der Verfasser verantwortlich, dem auch das Urheberrecht obliegt. Redaktionelle Inhalte von European-News-Agency können auf anderen Webseiten zitiert werden, wenn das Zitat maximal 5% des Gesamt-Textes ausmacht, als solches gekennzeichnet ist und die Quelle benannt (verlinkt) wird.
Zurück zur Übersicht
Info.